Cellulite rimedi veloci

Cellulite rimedi: la pannicolopatia non è una malattia e non colpisce solo le persone in obesità.

Se si sa cos’è la cellulite non è difficile da trattare e i rimedi possono essere vari, si basano sia sulla modifica di alcuni aspetti della quotidianità, sia su alcune tecniche e accorgimenti per ripristinare l’equilibro del microcircolo. E iniziamo a spiegare la cellulite che cos’è. La nostra pelle si mostra con un aspetto grumoso e irregolare, il grasso si è accumulato nel tessuto connettivo e il nostro microcircolo non riesce a bruciare il grasso in eccesso.

Cellulite rimedi

Glutei, cosce e sottobraccia appaiono o flaccidi o spessi e ruvidi con il classico effetto della buccia d’arancia. Esistono diversi fattori che portano alla cellulite ed è comunque importante sottoporsi ad una visita medica per trovare un trattamento integrato alle nostre esigenze metaboliche, ormonali e costitutive. La pelle a buccia d’arancia non viene solo perché si è grassi, un problema metabolico o ormonale può coinvolgere tutte. Vediamo un medico che cosa può fare a riguardo.

Rimedi per la cellulite: perché contattare un medico?

Un medico può analizzare la struttura metabolica del nostro corpo e può individuare i fattori che determinano gonfiore, accumulo di grasso e tendenza a questo problema. Può individuare i fattori ormonali o disfunzionali della tiroide il tipo di alterazione del microcircolo e dell’accumulo di tossine.

Rimedi cellulite

I rimedi esterni mirati alla cura estetica non servono alla risoluzione del problema che deve essere affrontato in maniera dinamica. I rimedi per la cellulite sono vari alcuni anche invasivi e un medico può giudicare la gravità o meno della nostra situazione e indicarci la strada migliore per ridurre lo spessore dei nostri fianchi, dei nostri glutei, delle nostre cosce e delle nostre braccia.

Cellulite rimedi: la dieta purificante alleata del microcircolo

Il cambiamento alimentare può essere uno dei primi rimedi, anche se non risolve completamente il problema. Se la pannicolopatia è anche un problema di grasso superfluo è importante non sovraccaricare il nostro corpo di altre riserve energetiche inutilizzate. Una dieta per la cellulite tende ad eliminare tutto ciò che ripristini il corretto metabolismo e che elimini tutti gli alimenti che aumentano la ritenzione idrica, ovvero la tendenza a trattenere liquidi nell’organismo.

Pelle a buccia d'arancia

Il ristagno di questi fluidi è generalmente superiore nelle zone predisposte all’accumulo di grasso (addome, cosce e glutei). L’edema si caratterizza per un anomalo rigonfiamento quando i tessuti sono colpiti dal trattenimento dei liquidi. La dieta per la cellulite è anche una dieta purificante per il fegato, i reni e l’intestino. La regolarità dell’evacuazione diventa importante. L’acqua, invece, favorisce la pulizia dei reni e l’eliminazione delle tossine, inoltre favorisce il reintegro dei liquidi in caso di ginnastica e movimento fisico. Migliora anche l’elasticità della pelle che risente della disidratazione.

Rimedi cellulite: microcircolo viziato o microcircolo vizioso?

La cellulite è fondamentalmente un problema del microcircolo. Il flusso linfatico e venoso si rallenta per diversi fattori che causano come conseguenza la mancata eliminazione delle tossine, le quali danneggiano il tessuto connettivo che divide la pelle dal grasso. Le cellule si gonfiano creando nella pelle l’aspetto grumoso. I rimedi per la cellulite devono migliorare la microcircolazione, accelerare il metabolismo per consumare il grasso in eccesso, conservato nello spazio extracellulare, ripristinare il flusso linfatico e l’architettura del tessuto connettivo, questo sicuramente ha anche un effetto estetico perché migliora l’aspetto della nostra pelle. L’attività fisica è importante perché aiuta nel processo di pulizia interna, di equilibrio psicologico e di allontanamento dello stress. La sudorazione è un modo potente per purificare il corpo dalle tossine accumulate.

Rimedi contro la cellulite e sport: quali esercizi aiutano?

Bisogna dire che non tutti gli sport aiutano a combattere la cellulite, quindi sport troppo faticosi o sedute troppo frequenti e lunghe non aiutano al problema, anzi favoriscono la cellulite, perché l’ossigenazione nel nostro fisico diventa superiore e la ritenzione idrica viene favorita dall’accumulo di acido lattico e altre sostanze.

Esercizi cellulite

L’aumento del metabolismo, della fornitura di ossigeno e della eliminazione dei prodotti di scarto deve essere percepito dal nostro corpo come un processo naturale, nell’eccesso il fisico attiva dei meccanismi di difesa e conservazione delle energie che incidono ancora di più. Quali sport aiutano il nostro micro circolo? Sicuramente un piccolo riscaldamento in corsa la mattina e il camminare, perché si attivano le circolazioni locali di glutei, cosce e braccia. Anche esercizi come aerobica, spinning e step possono aiutare perché il movimento di marcia tipico del ballo aerobico esercita sul piede una pressione di stimolo della circolazione linfatica. Nel movimento ritmato, noi sciogliamo i muscoli, li alleniamo e riattiviamo il nostro microcircolo. La camminata, invece ha effetti positivi sulle nostre capacità cardiache e respiratorie.

Cellulite rimedi: respiri profondi e massaggi.

Le sedute di ginnastica non dovrebbero durare più di un’ora al giorno, si possono fare anche più sedute giornaliere, l’importante è di fare movimento 2 ore prima o dopo i pasti. Se si lavora, si possono sfruttare le prime ore del mattino, magari al risveglio. L’importante è che diventi un’abitudine della nostra quotidianità, si può iniziare anche con esercizi di respirazione e scioglimento muscoli. La respirazione introduce ossigeno e favorisce l’eliminazione delle scorie e la rigenerazione dei tessuti.
E’ risaputo che i massaggi sono un toccasana per la cellulite, perché smuovono il tessuto sottocutaneo stimolando la microcircolazione e il riassorbimento dei liquidi in eccesso. Un abitudine importante è il micro massaggio casalingo che effettua sotto la doccia con un guanto di spugna, si fanno dei movimenti circolatori alternati su cosce, fianchi, glutei e braccia. Per un massaggio completo ed efficace ci si può rivolgere anche ai professionisti che praticano il famoso linfodrenaggio. La tecnica principale consiste nel pizzicare e tirare la parte di pelle che mostra il deposito di grasso, si tenta di risollevarlo e distribuirlo attraverso delle pressioni.

La tecnica push, ad esempio, p il movimento di spremitura dinamico del tessuto, viene praticato su tutta la parte colpita con movimenti ritmici e ripetuti.

Rimedi cellulite: linfodrenaggio, questo sconosciuto.

Il linfodrenaggio è la tecnica che favorisce il drenaggio (fuoriuscita) dei liquidi dai tessuti. Attraverso una pressione manuale a meccanica (apparecchi appositi) si cerca di stimolare il sistema linfatico e facilitare il flusso dei liquidi corporei. Il linfodrenaggio è una tecnica molto leggera, è importante stimolare nel giusto modo i linfonodi e far pressione sul corpo, ma il massaggio deve essere percepito come un movimento rilassante dal corpo. La seduta può durare da mezz’ora a un’ora e mezza. Vengono coinvolte la parte addominale, le cosce e parte anche della schiena e dei glutei, parte anche dalla testa, dove sono concentrati le ghiandole linfatiche.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *